Percorso:> Unione Artigiani della Provincia di Milano > Ambiente & Sicurezza sul lavoro > Sistri, le imprese sotto i 10 dipendenti non devono pagare
HOME | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | AREA RISERVATA | CONTATTI | LINK | C.L.A.A.I. |
ita | ing | arabo | cinese



NOTIZIE PER LE CATEGORIE
Primo Piano
Come aprire un'attivita'
Servizi per le imprese
Servizi per il cittadino
Finanziamenti & Bandi
Ambiente & Sicurezza sul lavoro
Categorie
Corsi & seminari
Sportelli assistenza
Convenzioni
Fisco & Tributi
Lavoro & Sindacale
Eventi & Fiere
Scadenze Fiscali & Tributarie
Mercati Esteri & Reti di Imprese





Sistri, le imprese sotto i 10 dipendenti non devono pagare
(28/01/2015)

 

Nonostante l’esclusione delle imprese fino a 10 dipendenti, molte aziende stanno ricevendo dei solleciti di pagamento per la quota di quest’anno.

Non conosce soste, dunque, l'errata applicazione del Sistri, sistema di tracciabilità telematica dei rifiuti, che da anni attira su si sè aspre critiche.

Una richiesta ingiustificata, quella del pagamento domandato alle pmi, se si considera che le imprese di piccole dimensioni sono state esonerate dal pagamento.

Gli imprenditori, quindi, non devono pagare e non devono rispondere a questo tipo di comunicazioni.

Nel frattempo, il decreto Milleproroghe ha spostato al 1° febbraio l’operatività delle sanzioni per chi è obbligato al Sistri.

Rinviata all' 1 gennaio 2016, invece, l’entrata in vigore del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti pericolosi.

Le organizzazioni di rappresentanza, tra le quali Claai-Unione Artigiani, infatti, stanno continuando a confrontarsi sul progetto del nuovo sistema, che sia meno costoso per le imprese, che utilizzi tecnologie semplici e già disponibili sui mezzi di trasporto, come ad esempio il segnale gps.

La principale speranza delle imprese italiane, però, è quella di aver un sistema che funzioni davvero, considerato che con le sue chiavette usb, le black box e i vari rinvii, il Sistri è stato pagato dagli imprenditori ma non è mai entrato realmente in funzione.

Per maggiori informazioni e assistenza completa, contatatre l'Ufficio Economico al numero 02/8375941.



Unione Artigiani su Twitter Unione Artigiani su Linkedin Unione Artigiani su YouTube Unione Artigiani su Blogspot Unione Artigiani su Viadeo Unione Artigiani su Slideshare Forum Unione Artigiani
News
17/01/2018
+++ TRAGEDIA LAMINA, L'UNIONE ARTIGIANI ADERISCE AL LUTTO CITTADINO +++
leggi tutto...
15/01/2018
Ambiente: dichiarazione Mud entro il 30 aprile
leggi tutto...
09/01/2018
Mezzi pesanti, calendario dei divieti di circolazione 2018
leggi tutto...
08/01/2018
Legge di Stabilità 2018 / Assunzioni agevolate di giovani
leggi tutto...
05/01/2018
Autoriparatori, prorogato il termine per i requisiti di Meccatronica
leggi tutto...
02/01/2018
Sacchetti per la spesa: attenzione alle sanzioni
leggi tutto...
19/12/2017
Edili: firmata intesa sindacati-imprese
leggi tutto...
08/12/2017
Rinnovato il contratto trasporti, logistica, spedizioni
leggi tutto...

Corsi
08/01/2018
Aggiornamento formazione RSPP datore di lavoro
leggi tutto...
30/11/2017
Svizzera, nuovo regime Iva - seminario 18 dicembre
leggi tutto...
02/10/2017
Taxi, corsi di inglese gratuiti
leggi tutto...
30/08/2017
Taxi-Ncc: corsi di formazione per iscrizione al ruolo
leggi tutto...

 

Inserisci l'indirizzo eMail
per iscriverti alla newsletter


Adempimenti per le imprese Scopri i nuovi servizi Giovani artigiani Sportello immigrati
Formazione a distanza Come associarsi La sede centrale Newsletter e App


Unione Artigiani della Provincia di Milano - Via Doberdò 16 - 20126 MILANO - PI 02066950151 -
tel 02 8375941 - fax 02 89405275 - e-mail segreteria.generale@unioneartigiani.it
Credits | Maps