Percorso:> Unione Artigiani della Provincia di Milano > Fisco & Tributi > Guida Ecobonus 65%
HOME | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | AREA RISERVATA | CONTATTI | LINK | C.L.A.A.I. |
ita | ing | arabo | cinese



NOTIZIE PER LE CATEGORIE
Primo Piano
Come aprire un'attivita'
Servizi per le imprese
Servizi per il cittadino
Finanziamenti & Bandi
Ambiente & Sicurezza sul lavoro
Categorie
Corsi & seminari
Sportelli assistenza
Convenzioni
Fisco & Tributi
Lavoro & Sindacale
Eventi & Fiere
Scadenze Fiscali & Tributarie
Mercati Esteri & Reti di Imprese





Guida Ecobonus 65%
(01/01/2016)

 

La Legge di Stabilità ha prorogato per il 2016 le detrazioni fiscali del 65% previste per gli interventi di riqualificazione energetica e adozione di misure antisismiche.

Ecco in breve una guida ai benefici.

Cos'è l'Ecobonus al 65%?
 

Si tratta della detrazione Irpef e Ires pari al 65% delle spese per i lavori di riqualificazione energetica e adeguamento antisismico sostenute entro il 31 dicembre 2016.

 

Chi può usufruire dell'Ecobonus al 65%?

 

La detrazione per gli interventi di efficientamento anergetico può essere richiesta da persone fisiche, compresi i professionisti, società di persone. società di capitali, associazioni tra professionisti, enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.  Non è necessario essere proprietari dell'immobile. Le spese per i lavori possono infatti essere sostenute anche da chi detiene l'immobile in comodato, dal coniuge, dai parenti entro il terzo grado e dagli affini entro il secondo grado conviventi con il possessore o detentore.

 

Quali immobili sono ammessi?

 

La detrazione per gli interventi di efficientamento energetico può essere richiesta per gli edifici in tutte le categorie catastali, compresi quelli strumentali, a condizione che non siano ancora in costruzione e abbiano già un impianto di riscaldamento.  Quest'ultima condizione non vale per l'installazione dei pannelli solari. Se nell'intervento di riqualificazione è compresa una demolizione e ricostruzione con ampliamento, l'agevolazione è riconosciuta solo per i lavori effettuati sulla parte di edificio esistente.

Anche i lavori sulle parti comuni dei condomìni usufruiscono dell'Ecobonus.  Dal 1° gennaio 2016, questi interventi avranno una nuova leva i condomìni incapienti potranno cedere la loro quota di detrazione alle imprese, che praticheranno uno sconto corrispondente.

 

Quali interventi sono ammessi per poter usufruire dell'Ecobonus?

 

La detrazione Irpef del 65% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2016 spetta per una serie di interventi tra i quali:

  • Riqualificazione globale degli edifici esistenti, in questo caso, il tetto del risparmio ottenibile è pari a 100 mila euro.
  • Interventi sugli involucri degli edifici, vale a dire strutture opache verticali, coperture, pavimenti, finestre e infissi, comprese le demolizioni e ricostruzioni che consentono di ottenere una riduzione della trasmittanza termica U. L'agevolazione massima per questi lavori arriva a 60 mila euro.
  • Interventi di adeguamento antisismico delle prime case e degli edifici produttivi ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità.

Per maggiori delucidazioni e assistenza completa contattare l'Ufficio Fiscale & Tributari al numero 02/8375941.




Unione Artigiani su Twitter Unione Artigiani su Linkedin Unione Artigiani su YouTube Unione Artigiani su Blogspot Unione Artigiani su Viadeo Unione Artigiani su Slideshare Forum Unione Artigiani
News
17/01/2018
+++ TRAGEDIA LAMINA, L'UNIONE ARTIGIANI ADERISCE AL LUTTO CITTADINO +++
leggi tutto...
15/01/2018
Ambiente: dichiarazione Mud entro il 30 aprile
leggi tutto...
09/01/2018
Mezzi pesanti, calendario dei divieti di circolazione 2018
leggi tutto...
08/01/2018
Legge di Stabilità 2018 / Assunzioni agevolate di giovani
leggi tutto...
05/01/2018
Autoriparatori, prorogato il termine per i requisiti di Meccatronica
leggi tutto...

News Costruzioni
28/03/2014
Comune di Milano e Regione Lombardia: Bando Cantieri 2014
leggi tutto...
10/03/2014
Scale nei cantieri, da Regione Lombardia le linee-guida
leggi tutto...
23/07/2013
Decreto del Fare
leggi tutto...
26/06/2013
Dal 1° luglio 2013 in vigore il Regolamento europeo sui prodotti da costruzione
leggi tutto...

Corsi
08/01/2018
Aggiornamento formazione RSPP datore di lavoro
leggi tutto...
30/11/2017
Svizzera, nuovo regime Iva - seminario 18 dicembre
leggi tutto...
02/10/2017
Taxi, corsi di inglese gratuiti
leggi tutto...
30/08/2017
Taxi-Ncc: corsi di formazione per iscrizione al ruolo
leggi tutto...

 

Inserisci l'indirizzo eMail
per iscriverti alla newsletter


Adempimenti per le imprese Scopri i nuovi servizi Giovani artigiani Sportello immigrati
Formazione a distanza Come associarsi La sede centrale Newsletter e App


Unione Artigiani della Provincia di Milano - Via Doberdò 16 - 20126 MILANO - PI 02066950151 -
tel 02 8375941 - fax 02 89405275 - e-mail segreteria.generale@unioneartigiani.it
Credits | Maps