Percorso:> Unione Artigiani della Provincia di Milano > Fisco & Tributi > Regime forfettario 2016, importanti modifiche
HOME | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | AREA RISERVATA | CONTATTI | LINK | C.L.A.A.I. |
ita | ing | arabo | cinese



NOTIZIE PER LE CATEGORIE
Primo Piano
Come aprire un'attivita'
Servizi per le imprese
Servizi per il cittadino
Finanziamenti & Bandi
Ambiente & Sicurezza sul lavoro
Categorie
Corsi & seminari
Sportelli assistenza
Convenzioni
Fisco & Tributi
Lavoro & Sindacale
Eventi & Fiere
Scadenze Fiscali & Tributarie
Mercati Esteri & Reti di Imprese





Regime forfettario 2016, importanti modifiche
(24/01/2016)

 

Al regime forfettario riservato alle persone fisiche di cui all'art. 1 commi 54 a 89 Finanziaria 2015 sono apportate le seguenti modifiche:

a) aumento dei ricavi/compensi per ciascuno dei 9 gruppi di attività:



Descrizione

Codice Ateco

Redditività

Valore soglia dei ricavi/compensi

 

 

 

2015

2016

Industrie alimentari e delle bevande

(10-11)

40%

35.000

45.000

Commercio all'ingrosso e al dettaglio

45 - (da 46.2 a 46.9) - (da 47.1 a 47.7) - 47.9

40%

40.000

50.000

Commercio ambulante di prodotti alimentari e bevande

47.81

40%

30.000

40.000

Commercio ambulante di altri prodotti

47.82 - 47.89

54%

20.000

30.000

Costruzioni e attività immobiliari

(41 - 42 - 43) - (68)

86%

15.000

25.000

Intermediari del commercio

46.01.00

62%

15.000

25.000

Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

(55-56)

40%

40.000

50.000

Attività professionali, scientifiche, tecniche, sanitarie, di istruzione, servizi finanziari ed assicurativi

(64-65-66) - (69-70-71-72-73-74-75) - (85) - (86-87-88)

78%

15.000

30.000

Altre attività economiche

(01 - 02 - 03) - (05 - 06 - 07 - 08 - 09) - (12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33) - (35) - (36 - 37 - 38 - 39) - (49 - 50 - 51 - 52 - 53) - (58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63) - (77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82) - (84) - (90 - 91 - 92 - 93) - (94 - 95 - 96) - (97 - 98) - (99)

67%

20.000

30.000



b) reddito di lavoro dipendente e assimilato

Secondo quanto previsto:

- viene prevista l'abrogazione della previsione secondo cui, per accedere o permanere al regime, i redditi di lavoro autonomo o assimilato devono essere inferiori, nell'annualità precedente, a quelli conseguiti nell'attività d'impresa, dell'arte o della professione;

  • per compensare tale abrogazione viene prevista l'introduzione di una nuova causa di esclusione per gli imprenditori e i lavoratori autonomi che percepiscono redditi di lavorodipendente o assimilati eccedente l'importo di euro 30.000 euro nell'anno precedente (da disapplicare in caso in cui il rapporto sia cessato).

c) riduzione dell'aliquota dell'imposta sostitutiva dal 15 al 5% per le nuove attività

La legge di stabilità 2016 prevede la riduzione dell'aliquota dell'imposta sostitutiva dal 15 al 5%per i primi 5 anni di attività c.d. START UP.

Rimangono invece identiche le condizioni per accedere al beneficio, che di seguito si elencano:

- il contribuente non ha esercitato, nei 3 anni precedenti, attività artistica, professionale o d'impresa, anche in forma associata o familiare;

- l'attività da esercitare non costituisce, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente / autonomo, escluso il caso in cui la stessa costituisca un periodo di pratica obbligatoria ai fini dell'esercizio dell'arte / professione;

  • qualora l'attività sia il proseguimento di un'attività esercitata da un altro soggetto, l'ammontare dei ricavi / compensi del periodo d'imposta precedente non sia superiore ai limiti di ricavi / compensi previsti per il regime forfetario


d) nuovo regime previdenziale

In luogo dell'esonero del minimale contributivo (attualmente previsto) viene stabilita una riduzione, pari al 35%, della contribuzione (ordinaria) INPS dovuta ai fini previdenziali, fermo restando il meccanismo di accredito contributivo secondo le regole della Gestione Separata.


Per maggiori delucidazioni e per una assistenza completa, contattare l'Ufficio Fiscale & Tributario al numero 02/8375941.



Adempimenti per le imprese Scopri i nuovi servizi Giovani artigiani Sportello immigrati
Formazione a distanza Come associarsi La sede centrale Newsletter e App


Unione Artigiani della Provincia di Milano - Via Doberdò 16 - 20126 MILANO - PI 02066950151 -
tel 02 8375941 - fax 02 89405275 - e-mail segreteria.generale@unioneartigiani.it
Credits | Maps