Percorso:> Unione Artigiani della Provincia di Milano > Lavoro & Sindacale > Edilizia, criteri di utilizzo Cassa Integrazione
HOME | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | AREA RISERVATA | CONTATTI | LINK | C.L.A.A.I. |
ita | ing | arabo | cinese



NOTIZIE PER LE CATEGORIE
Primo Piano
Come aprire un'attivita'
Servizi per le imprese
Servizi per il cittadino
Finanziamenti & Bandi
Ambiente & Sicurezza sul lavoro
Categorie
Corsi & seminari
Sportelli assistenza
Convenzioni
Fisco & Tributi
Lavoro & Sindacale
Eventi & Fiere
Scadenze Fiscali & Tributarie
Mercati Esteri & Reti di Imprese





Edilizia, criteri di utilizzo Cassa Integrazione
(25/06/2017)
 
L'Unione Artigiani-Claai, insieme con le altre Parti Sociali del settore edile, ha sottoposto al Ministero del Lavoro la problematica inerente l' applicazione della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria(Cigo) nel settore edile nei casi in cui vi sia presenza di lavoratori che, pur potendo dimostrare di avere un'anzianità di diversi anni rispetto al medesimo datore di lavoro/impresa, siano oggetto di frequenti spostamenti da un cantiere ad un altro, prescindendo dalla durata degli stessi superiore o inferiore ai 30 giorni, in ciascuno dei quali per periodi inferiori ai 90 giorni di anzianità lavorativa richiesta per l'accesso all'ammortizzatore.
 
L'Unione Artigiani-Claai, particolarmente attiva nelle azioni a tutela del settore, ha rappresentato al Ministero del Lavoro l'esigenza di definire una soluzione in grado di garantire  all'edilizia certezza di accesso agli ammortizzatori sociali a tutti i lavoratori che raggiungano un'anzianità di effettivo lavoro di 90 giorni,  da calcolarsi in riferimento al medesimo datore di lavoro/impresa e quindi a prescindere dal cantiere (unità operativa/unità produttiva) ove il lavoratore abbia effettivamente operato o operi ancora.
 
Il Ministero del Lavoro ha chiarito che occorre tener distinti i due aspetti della questione che attengono, l'uno, alle caratteristiche che deve avere un cantiere edile per essre qualificato “unità produttiva ai fini della concessione del trattamento di integrazione salariale, l'altro, alla verifica in capo  ai lavoratori del requisito soggettivo dell'anzianità di effettivo lavoro  presso l'unità produttiva per la quale è richiesto il relativo trattamento .
 
In tal senso, e facendo rinvio al contenuto integrale della nota allegata, il Ministero del Lavoro chiarisce che, qualora il cantiere non sia classificabile quale unità produttiva autonoma rispetto all'impresa (quindi con durata inferiore ai 30 giorni), viene considerata unità produttiva di riferimento dei lavoratori la sede dell'impresa, alla quale vengono imputati i giorni di lavoro effettuati nei cantieri non qualificabili come unità produttive.

Per maggiori approfondimenti sul singolo caso e per una assistenza puntuale e completa, si raccomanda di interpellare l'Ufficio Sindacale & Lavoro dell'Unione Artigiani al numero 02/8375941.


 



Unione Artigiani su Twitter Unione Artigiani su Linkedin Unione Artigiani su YouTube Unione Artigiani su Blogspot Unione Artigiani su Viadeo Unione Artigiani su Slideshare Forum Unione Artigiani
News
17/01/2018
+++ TRAGEDIA LAMINA, L'UNIONE ARTIGIANI ADERISCE AL LUTTO CITTADINO +++
leggi tutto...
15/01/2018
Ambiente: dichiarazione Mud entro il 30 aprile
leggi tutto...
11/01/2018
Contributi in parte corrente per cantieri M4 dal Comune di Milano
leggi tutto...
09/01/2018
Mezzi pesanti, calendario dei divieti di circolazione 2018
leggi tutto...
08/01/2018
Legge di Stabilità 2018 / Assunzioni agevolate di giovani
leggi tutto...
05/01/2018
Autoriparatori, prorogato il termine per i requisiti di Meccatronica
leggi tutto...
02/01/2018
Sacchetti per la spesa: attenzione alle sanzioni
leggi tutto...
19/12/2017
Edili: firmata intesa sindacati-imprese
leggi tutto...

Corsi
08/01/2018
Aggiornamento formazione RSPP datore di lavoro
leggi tutto...
30/11/2017
Svizzera, nuovo regime Iva - seminario 18 dicembre
leggi tutto...
02/10/2017
Taxi, corsi di inglese gratuiti
leggi tutto...
30/08/2017
Taxi-Ncc: corsi di formazione per iscrizione al ruolo
leggi tutto...

 

Inserisci l'indirizzo eMail
per iscriverti alla newsletter


Adempimenti per le imprese Scopri i nuovi servizi Giovani artigiani Sportello immigrati
Formazione a distanza Come associarsi La sede centrale Newsletter e App


Unione Artigiani della Provincia di Milano - Via Doberdò 16 - 20126 MILANO - PI 02066950151 -
tel 02 8375941 - fax 02 89405275 - e-mail segreteria.generale@unioneartigiani.it
Credits | Maps