Percorso:> Unione Artigiani della Provincia di Milano > Lavoro & Sindacale > CCNL artigiani, tessile-chimico, accordo
HOME | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | AREA RISERVATA | CONTATTI | LINK | C.L.A.A.I. |
ita | ing | arabo | cinese



NOTIZIE PER LE CATEGORIE
Primo Piano
Come aprire un'attivita'
Servizi per le imprese
Servizi per il cittadino
Finanziamenti & Bandi
Ambiente & Sicurezza sul lavoro
Categorie
Corsi & seminari
Sportelli assistenza
Convenzioni
Fisco & Tributi
Lavoro & Sindacale
Eventi & Fiere
Scadenze Fiscali & Tributarie
Mercati Esteri & Reti di Imprese





CCNL artigiani, tessile-chimico, accordo
(08/11/2017)

 

Siglata l'ipotesi di accordo tra i rappresentanti delle associazioni degli artigiani (Claai-Unione Artigiani, Cna, Casartigiani e Confartigianato) e dei sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro Pmi Tessile (fino a 249 addetti) e Chimico (fino a 49 addetti). 

Con riferimento al salario medio di ogni settore  gli aumenti saranno così suddivisi: 75 euro per il settore Tessile; 75 euro per la Gomma-Plastica; 87 euro per il settore Chimico-Concia; 70 euro per ceramica, vetro, abrasivi; 100 euro per il settore 'Terzo Fuoco' (aziende fino a 249 addetti). L'erogazione sarà articolata in tre tranche.

Inoltre, sono previsti 50 euro di una tantum sia per la sezione Tessile, che per quella Chimica.

Per quanto riguarda la confluenza del ccnl Terzo Fuoco, invece, sono previsti 350 euro di una tantum.

Sul capitolo del welfare contrattuale le aziende verseranno 10.42 euro al mese, a loro totale carico, in favore del fondo sanitario di riferimento (Sanarti). Verrà inoltre applicata la 'bilateralità' prevista dagli accordi interconfederali con le associazioni artigiane sempre a carico dell'aziende, con un importo pari a 10.42 euro mensili per ogni dipendente. Per la sezione Tessile, invece, l'elemento di garanzia retributiva, per le aziende che non fanno contrattazione di secondo livello, passerà da 220 euro a 240 euro annui. Per la sezione Chimica del contratto, l'elemento perequativo, sempre per le aziende che non fanno contrattazione di secondo livello, viene aumentato del 4%.

Per maggiori informazioni ed assistenza: Ufficio Sindacale & Lavoro, 02/8375941.



Adempimenti per le imprese Scopri i nuovi servizi Giovani artigiani Sportello immigrati
Formazione a distanza Come associarsi La sede centrale Newsletter e App


Unione Artigiani della Provincia di Milano - Via Doberdò 16 - 20126 MILANO - PI 02066950151 -
tel 02 8375941 - fax 02 89405275 - e-mail segreteria.generale@unioneartigiani.it
Credits | Maps